Gabriella Colussi-Arthur
Presidente
Gabriella Colussi Arthur è Professoressa Emerita e Senior Scholar del Dipartimento di Lingue, Letterature e Linguistica della York University. Le sue principali aree di competenza includono l'insegnamento della lingua e della cultura italiana dai livelli elementari a quelli avanzati, la pedagogia della lingua italiana, la traduzione italiano-inglese e gli studi italo-canadesi. La sua pubblicazione, From Inspiration to Reality (2012), utilizza fonti stampate e orali per documentare gli sforzi che hanno portato al lancio di VLG Charities e alla pianificazione e costruzione della residenza per lungodegenti, Villa Leonardo Gambin. La sua tesi di dottorato, Methodological Reflections in Italian-Canadian Storytelling (2014), propone una metodologia tripartita - ampiezza, profondità e forma - per la raccolta di storie di famiglie immigrate. Ha pubblicato sull'immigrazione dei friulani nella British Columbia (Zoppola, Zoppolani and Migration to Western Canada: A Sample Study) e ha applicato le tre voci della rappresentazione al romanzo intervista di Turcinovich Giuricin, Maddalena ha gli occhi viola (2019). Attualmente è presidente dell'ICAP e membro del consiglio della Ontario Historical Society.
Abril Liberatori
1a Vice-presidente
Abril Liberatori è professore aggregato e titolare della cattedra Mariano A. Elia in studi italo-canadesi alla York University. Storica di formazione, la sua ricerca si concentra sulle esperienze degli italo-canadesi nel ventesimo secolo. È particolarmente interessata alla formazione dell'identità etnica, così come al genere, alla transnazionalità e alla storia orale. Ha pubblicato su argomenti come la lingua, la memoria, la musica e il cibo tra gli immigrati italiani in Nord e Sud America.
Maria Cioni
Segretario
Maria Cioni attualmente insegna comunicazione presso l'Università di Toronto. Ha conseguito un Dottorato in Storia Socio-legale del XVI secolo presso l'Università di Cambridge. Ha contribuito ad antologie relative a questa disciplina fino a quando, nel 2001, ha iniziato una ricerca sulla vita di suo padre, culminata nel suo sogno culinario di aprire il primo ristorante italiano a Calgary, nel marzo 1949. Nel 2006 è stato pubblicato il libro Spaghetti Western: How my Father Brought Spaghetti to the West, incentrato sulla cultura, la cucina e la comunità italiana a Calgary tra il 1926 e il 1958. Maria è membro fondatore e attuale segretario del Progetto Archivi Italo-Canadesi (ICAP), istituito nel 2010.
Caroline Di Cocco
Tesoriere (ed Ex-Presidente)
Conservatorio di Musica di Toronto e B.A. Honours con specializzazione in Antropologia presso la University of Western Ontario. Eletta al governo municipale nel 1997, e successivamente eletta membro del Parlamento Provinciale dell'Ontario dal giugno del 1999 all'ottobre del 2007. È stata Ministro della Cultura, nel Consiglio di Gabinetto, Assistente parlamentare del Premier e Presidente del Comitato elettorale femminile. Nel 2002 Caroline è stata insignita dell'onorificenza di "Cavaliere" della Repubblica Italiana. Attualmente è membro del Consiglio Direttivo della Ontario Historical Society, e del Circolo del Presidente della Conservatoria di Architettura dell'Ontario; ha anche ricoperto la carica di Presidente del Progetto Archivi Italo-Canadesi (ICAP).
Cristina Caracchini
Cristina Caracchini ha conseguito un Master in Letteratura italiana presso l'Università di Firenze e un Dottorato di Ricerca presso l'Università di Montréal in Letteratura comparata. È Professore Associato di Letteratura Italiana e Comparata presso la University of Western Ontario (UWO), nonché Vice Presidente dell'Associazione Canadese di Studi di Italianistica. È autrice del volume Cognizione e discorso poetico (2009) e di diversi articoli sugli scrittori italo-canadesi, nonché co-curatrice con Enrico Minardi del volume Il Pensiero della poesia (2017). Con i suoi colleghi del programma di Studi di Italianistica della University of Western Ontario a London, Cristina ha organizzato numerosi eventi della comunità italo-canadese presso la stessa Università e ha ospitato il Convegno Nazionale del ICAP nel 2016.
Konrad Eisenbichler
Il professore emerito Konrad Eisenbichler, FRSC, OMRI, è autore, curatore o traduttore di più di 30 libri, tra cui Forgotten Italians: Julian-Dalmatian Writers and Artists in Canada (U. of Toronto Press, 2019) e An Italian Region in Canada: The Case of Friuli-Venezia Giulia (Multicultural History Society of Ontario, 1998). Più recentemente, ha tradotto White Road di Gianni Angelo Grohovaz (Arpa d'Or, 2021) e Claudia Sonia Colussi Corte, The Secret of Bald Island (Arpa d'Or, 2021). All'interno della comunità italiana, è redattore del trimestrale El Boletin, la newsletter del Club Giuliano Dalmato di Toronto (1990-presente), e Series Editor fondatore di "Arpa d'Or", una serie di libri che pubblica opere in inglese sugli italiani diasporici (specialmente Giuliano-Dalmati) e narrazioni personali di persone dalla Venezia Giulia, Istria, Fiume, e Dalmazia. Più in generale, è stato Consultore Regionale per la Regione Autonoma Friuli-Venezia Giulia (1991-2004) e Presidente della Federazione Giuliano-Dalmata Canadese (2004-2009). In riconoscimento del suo lavoro per gli italiani diasporici in Nord America e per la cultura italiana in generale, nel 2010 il Presidente della Repubblica Italiana gli ha conferito il grado di Commendatore nell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana.
Antonella Fanella
Antonella Fanella è nata a Milano, in Italia, e cresciuta a Calgary, in Alberta. Ha conseguito un Bachelor of Arts e un Master of Arts in Storia presso l'Università di Calgary ed è stata archivista per 25 anni con incarichi presso il Glenbow Museum e istituzioni post secondarie. Attualmente è Consulente archivistico specializzato in valutazioni d'archivio, sviluppo di collezioni e trasferimento di documenti elettronici. Antonella ha pubblicato opere storiche, quali With Hearth and Soul, Calgary’s Italian Community, insieme a numerosi articoli.
Javier P. Grossutti
Consulente internazionale
Javier P. Grossutti è nato in Argentina e si è laureato in Scienze Politiche all'Università di Buenos Aires. Successivamente si è trasferito in Italia, dove ha conseguito un Dottorato di ricerca in Geografia politica ed economica presso l'Università di Trieste. I suoi principali campi di studio sono l'emigrazione italiana e friulana, le reti di imprenditorialità etnica, le migrazioni di ritorno e le problematiche legate alle comunità italiane e friulane all'estero, dove ha condotto numerose indagini per conto delle Università di Trieste, Trento e Udine. Ha svolto ricerche in collaborazione con le Università di Columbia (New York, Stati Uniti), Caen (Francia), Buenos Aires, Quilmes, Cuyo-Mendoza e Patagonia (Argentina) e Itajaí (Brasile). Ha tenuto corsi sull'emigrazione italiana e sulle migrazioni di ritorno per le Università di Udine e Trieste. Nel 2007 e nel 2008 è stato invitato come Associate Research Scholar presso l'Accademia Italiana di Studi Avanzati in America presso la Columbia University di New York. Nel 2014 ha ottenuto una borsa di studio a breve termine presso il Winterthur Museum (Winterthur, Delaware, Stati Uniti). Nello stesso anno è stato invitato come Visiting Fellow alla Swinburne University of Technology (SUT). Attualmente ricopre il ruolo di Adjunct Research Fellow presso la Facoltà di Educazione Sanitaria, Arti e Design della stessa SUT.
Roberta Iannacito-Provenzano
Roberta Iannacito-Provenzano ha conseguito un Dottorato di Ricerca in Italianistica presso l'Università di Toronto. Attualmente è Associate Dean per i Programmi (Facoltà di Arti Liberali e Studi Professionali) e Professore Associato di Italiano alla York University. I suoi interessi di ricerca si concentrano sulla dialettologia italiana e, in particolare, sulla linguistica storica molisana e la letteratura dialettale. Roberta è anche molto interessata al linguaggio dei marchi alimentari e alla lingua italiana in Nord America, sia in spazi reali che virtuali, e al concetto di autenticità in relazione ai prodotti alimentari. Ha co-organizzato il convegno internazionale “Italian Foodways Worldwide: The Dispersal of Italian Cuisine(s)” (2017) e sta completando un volume su questo tema con il suo co-organizzatore. Roberta spera di collaborare con il Comune di Vaughan per un progetto che coinvolga la comunità italiana lì residente.
Michael Iannozzi
Michael Iannozzi è uno studente post-laurea presso la Western University. Le sue ricerche riguardano la documentazione linguistica, la sociolinguistica e la comunicazione con il pubblico. Le due aree principali della sua ricerca sono il dialetto inglese dell'Ontario sud-occidentale e i dialetti italiani parlati dalle comunità italiane in Canada. Michael lavora con Caroline Di Cocco sulla documentazione della vita della comunità italo-canadese di Sarnia, compresa la digitalizzazione di vecchie foto e video-cassette, e la costruzione di un sito web volto a condividere questi pezzi unici della storia canadese, un progetto sostenuto dagli Archivi di Sarnia-Lambton. Michael si autodefinisce con forza italo-canadese e, allo stesso tempo, canadese che vive in una piccola città. I suoi nonni paterni sono nati a Castelliri, in provincia di Frosinone, e sono emigrati a Sarnia nel 1960. I suoi nonni materni hanno coltivato la terra per 62 anni e stanno per compiere il loro settantesimo anniversario. Michael è onorato di lavorare sulla documentazione e la conservazione delle storie degli italo-canadesi.
Nancy Marrelli
Nancy Marrelli è Archivista Emerita presso la Concordia University e l'Archivista del nascente Archivio della comunità italo-canadese del Quebec. È anche co-responsabile della casa editrice Véhicule Press di Montreal. Partecipa attivamente alle attività archivistiche professionali in Canada, negli Stati Uniti e a livello internazionale, lavorando e pubblicando in inglese e francese nei settori del diritto d'autore, della conservazione, delle tradizioni della danza, dei vari aspetti della storia di Montreal e degli archivi audiovisivi. È stata relatrice in numerosi seminari e convegni e attualmente conduce una serie di webinar in inglese e francese sul diritto d'autore per conto del Canadian Council of Archives. Nancy è anche attiva negli ambienti editoriali e della scrittura.
Gabriel Niccoli
Gabriel Niccoli ha conseguito un Dottorato di Ricerca in Letteratura comparata presso la University of British Columbia ed è Professore Emerito di Studi Medievali e di Studi Francesi e Italiani presso la St. Jerome's University, Università di Waterloo, dove ha presieduto quel Dipartimento per diciassette anni ricevendo il "Distinguished Teacher Award". Ha prodotto numerose pubblicazioni sulla teoria del dramma italiano e francese del XVI e del XVII secolo e sulle scrittrici del Rinascimento italiano. Ha curato un volume Ricordi e pubblicato saggi nel campo della storia dell'immigrazione italo-canadese. Attualmente sta curando una raccolta di saggi critici sul concetto di Nostos, journeying and returning. Il Prof. Niccoli ha ricevuto premi sia in Italia che in Canada ed è stato Vice Console Onorario d'Italia in Ontario. È un entusiasta facilitatore e promotore culturale presso le comunità italo-canadesi della costa occidentale e in Ontario.
Sandra Parmegiani
Sandra Parmegiani è docente di Italianistica e Studi Europei presso l'Università di Guelph, ed è stata Presidente della Società Canadese di Studi Italiani (2014-2020). In precedenza ha insegnato Lingua e Letteratura Italiana al Trinity College di Dublino e alla University of Western Ontario. Il suo campo di ricerca si concentra sulla letteratura e la cultura italiana del Settecento e su quella contemporanea. Dal 2013 usufruisce di un contributo di ricerca del MITACS per la supervisione del lavoro di post-dottorato su “Mapping Intangible Cultural Resources through Reading Culture Analysis” L'obiettivo di questo progetto è quello di definire una metodologia per l'identificazione e la mappatura delle risorse culturali immateriali e di applicare la metodologia proposta ai beni culturali immateriali del Comune di London (Ontario).
Carrie-Ann Smith
Gabriele Scardellato è Professore associato presso la York University. È titolare della cattedra Mariano A. Elia per gli Studi Italo-Canadesi presso la stessa università. Il Dr. Scardellato è stato redattore e direttore di diverse riviste, tra cui Polyphony: The Bulletin of the Multicultural History Society of Ontario, Annali Accademici Canadesi, Italian Canadiana, Ontario History, e Quaderni d'italianistica, la rivista della Canadian Society for Italian Studies. Ha anche curato una serie di memorie di immigrati, insieme ad altre memorie e ha completato numerosi lavori di traduzione. Ha pubblicato ampiamente sia nel campo degli studi etnici canadesi che in quello della storia dell'immigrazione italo-canadese; tali studi comprendono Within Our Temple: A History of the Order Sons of Italy of Ontario (Toronto, 1995) e insieme a Manuela Scarci come co-curatrice, A Monument For Italian-Canadians: Italian-Canadians: Regional Migration from Italy to Canada (Toronto, 1997) nonché due numeri speciali di Quaderni id'italianistica su tematiche italo-canadesi. Più recentemente, insieme a Elio Costa, ha pubblicato la studio biografico Lawrence Grassi: Dal Piemonte alle Montagne Rocciose (Toronto, 2015).
Sito creato con orgoglio da Simplistics Web Design Inc.